preloader photo

6 domande a Luca Falasconi, il nostro Chef

  • Home / Territorio / 6 domande a…

Per conoscere un territorio non basta visitarne i luoghi caratteristici, per capirlo davvero occorre anche gustarne i sapori, i piatti che lo contraddistinguono e lo identificano.

Chi viene in vacanza a Rimini  e sceglie Aqua Hotel ha la possibilità di scoprire il sapore più autentico della Romagna grazie al lavoro quotidiano del nostro Chef Luca Falasconi, che trasferisce la sua passione per la cucina in ogni singolo piatto. Anni di lavoro in hotel e ristoranti della riviera, poi 10 di insegnamento all’Istituto Alberghiero per tornare ad occuparsi solo del lavoro in cucina, assieme ad un gruppo di collaboratori formato dai suoi allievi migliori. Oggi gli abbiamo fatto alcune domande per farvelo conoscere meglio!

Com’è nata questa tua passione?

Sono cresciuto osservando i gesti quotidiani di mia madre in cucina, la passione è arrivata dopo. Studiare all’Istituto Alberghiero mi ha permesso di capire quei gesti e di perfezionarli con tecniche precise. Scoprire tanti segreti della cucina mi ha fatto appassionare a questo lavoro e ancor più al mettermi in gioco sul campo. Con le prime stagioni estive negli hotel e nei ristoranti della riviera ho capito che questa era la mia vocazione.

Chef Luca Falasconi

Qual è il tratto distintivo della tua cucina?

Sicuramente il legame con il territorio, i prodotti che la nostra terra offre e le ricette più classiche, proposte con semplicità, per esaltare e mettere in primo piano soprattutto la qualità delle materie prime.

Qual’è il rapporto tra tradizione e innovazione quando cucini?

La tradizione è sempre la base, amo rivisitare le ricette più nella presentazione che nella preparazione, la ricetta classica è sempre il punto di partenza. Rimango comunque sempre aperto alla ricerca! Grazie ad un corso specializzato in cucina vegana, ora qui ad Aqua Hotel possiamo proporre piatti veg per colazione, pranzo e cena. Questo ha fatto aumentare tantissimo la richiesta di questo tipo di menù che è diventato una parte importante della proposta culinaria dell’hotel.

Quali sono i due prodotti a cui non vorresti mai rinunciare?

Io sono originario dell’entroterra delle Marche ma sicuramente non rinuncerei mai al pesce fresco e sicuramente ad un buon olio extravergine di oliva.

Qual è il punto di forza della cucina di Aqua Hotel?

Aqua Hotel ha uno staff in cucina di 12 persone, un bel gruppo di lavoro! Qui ho imparato a dare fiducia ai collaboratori e a delegare. Ho sempre preferito gestire tutto in prima persona ma ora ho capito l’importanza di infondere passione nel lavoro per dare spazio all’iniziativa del singolo che è poi fonte di ispirazione e qualità sempre crescenti. Il lavoro in hotel è più impegnativo del ristorante, qui il menù è molto più dinamico, cambia ogni giorno, occorre saper gestire e conservare bene le materie prime per assicurare sempre la massima freschezza e qualità. Il lavoro coordinato di un team affiatato è quindi un altro degli ingredienti fondamentali per una buona cucina.

Qual è il piatto preferito dai clienti?

Sicuramente il fritto misto della domenica, piatto semplice nel quale l’ingrediente principale è la freschezza del prodotto. Questo classico della cucina di mare romagnola e altri piatti della tradizione, li abbiamo proposti nelle cene in spiaggia che abbiamo organizzato durante questa stagione estiva e che sicuramente riproporremo anche la prossima.

Ti invitiamo alla tavola di Aqua Hotel! …dove non manca mai un bicchiere del vino migliore e un piatto invitante che profuma di buono da gustare lentamente, anche con gli occhi. Piatti che racchiudono storie di persone e passione.