preloader photo

Menù delle Feste in Romagna tra riti e tradizioni

  • Home / Territorio / Menù delle Feste…

Il Natale è alle porte, chi vive lontano torna a casa, chi può è in pausa dagli impegni lavorativi, i bambini sono a casa da scuola e i ritmi magicamente rallentano.

Riunirsi attorno ad una tavola imbandita assieme a famiglia e amici è un rito che durante le feste acquista un significato speciale. Si organizzano pranzi e cene con menù d’eccezione che celebrano la tradizione, si riscoprono i sapori di una volta e le ricette di famiglia. Niente più cucine esotiche e fast food, in questi giorni va di scena la vera cucina italiana delle feste natalizie.

Menù delle feste di Natale in Romagna

In Romagna non è Natale se mancano i cappelletti in brodo. La tradizione risale al primo decennio dell’Ottocento circa, quando si inizia a parlare di questa speciale minestra preparata solo in occasione del Natale. Il brodo veniva preparato con manzo, cappone o tacchino in base al benessere della famiglia e i racconti del tempo riportano aneddoti di vere e proprie gare a chi ne mangiava di più.

La ricetta dei veri cappelletti romagnoli non contempla l’uso della carne per il ripieno composto da formaggio tenero, grana e un pizzico di noce moscata. Ogni azdora però ha la sua ricetta segreta che si tramanda di generazione in generazione. La carne del brodo viene servita come secondo assieme a gustose salsine, al classico coniglio in porchetta e contorni di verdure gratinate.

L’offerta di dolci delle feste di Natale di oggi ha sostituito il tradizionale Pane di Natale preparato una volta, dal sapore vero, rustico, antico, fatto con farina, acqua, pasta madre, miele e frutta secca.

Da Natale a Capodanno ogni occasione è buona per ritrovarsi in compagnia dei propri cari con un buon bicchiere di vino o di bollicine gustando piatti prelibati e dolcetti di ogni genere. Si arriva così al grande Cenone della Notte di San Silvestro una vera maratona gourmet, con qualche pausa tra brindisi e balli.

Il menù può essere di carne o pesce ovviamente l’importante è terminare con l’immancabile piatto portafortuna: le lenticchie.

Ti abbiamo fatto venire l’acquolina in bocca? Scopri il Menù del Cenone che abbiamo preparato per le vacanze di Capodanno all’Aqua Hotel, è un tripudio di sapori magistralmente elaborati dal nostro          Chef Luca Falasconi, tra mousse e gazpacho, i più classici nidi di rondine impreziositi dal tartufo di Acqualagna.

Un antico proverbio cinese recita, mangiare è uno dei quattro scopi della vita… quali siano gli altri tre, nessuno lo ha mai saputo.

Qui ad Aqua Hotel potremmo dire.. mangiare bene è uno dei quattro scopi della vacanza, gli altri tre sono: dormire in comode camere, divertirsi e fare nuove esperienze.  

Ti aspettiamo per condividere tutto questo con i tuoi cari e celebrare le feste attorno ad una tavola imbandita. Alla prova costume ci pensiamo il prossimo anno, intanto però se vuoi puoi prenotare le prossime vacanze risparmiando!