preloader photo

In arrivo la Fiera del Tartufo di Sant’Agata Feltria

  • Home / Eventi / In arrivo la…

Cambiano le stagioni e così le abitudini. In Romagna questo passaggio è particolarmente sentito ed è rappresentato da un cambiamento di mappa, una sorta di migrazione che dalla costa porta a risalire la Valmarecchia. Le consuete passeggiate domenicali, le gite fuoriporta le escursioni nella natura si spostano verso l’entroterra che, con l’inizio dell’autunno, si popola di eventi e sagre che celebrano i raccolti e le tradizioni secolari che in questi luoghi scandiscono il tempo e le stagioni.

Uno di questi appuntamenti tradizionali che si ripete da decenni è la Fiera del Tartufo Bianco di Sant’Agata Feltria, che si svolge ogni domenica di ottobre, una consuetudine imperdibile per tanti romagnoli e per tutti gli appassionati dell’oro bianco della cucina italiana.

LA RACCOLTA

Scovare un tartufo è cosa da professionisti sempre affiancati da un fido cane dal fiuto finissimo e sapientemente addestrato al riconoscimento dell’aroma del Tuber magnatum. La ricerca del tartufo è un’arte, una passione che si svolge nella dimensione sospesa nel tempo nel cuore della natura più selvaggia. Un vero rituale dettato da regole precise, nel rispetto dell’ecosistema che lo accoglie.

Il cane fiuta il tartufo lo indica al cercatore il quale con un particolare zappino lo estrae con la massima delicatezza. Il cercatore poi con cura, rimette a posto il terreno rimosso, per permettere così la formazione di un nuovo tartufo.

I PRODOTTI

Il Tartufo Bianco – Tuber Magnatum Pico –  è il più pregiato, ha un profumo inconfondibile, intenso e penetrante, irresistibile per gli estimatori. Per apprezzarne pienamente il gusto e la profumazione si utilizza sempre a crudo. Maneggiare un tartufo è anch’esso un rito, va spazzolato accuratamente come un oggetto prezioso, per aggiungerlo poi alla pietanza preferita, primo o secondo piatto, anche ai piatti più semplici, sapendo che magicamente acquisteranno quel valore speciale fatto di un profumo e un sapore inconfondibili.

Olio, burro, formaggi, salse, miele, pasta, riso e polenta, con il tartufo è possibile aromatizzare ogni prodotto. La materia prima va consumata nel breve periodo per questo motivo ogni sua declinazione è preziosa, perché ci permette di gustarlo in ogni momento dell’anno, nell’attesa che torni poi a impreziosire le nostre tavole.

LA FIERA

E poi arriva la grande festa, la Fiera di Sant’Agata Feltria che lo celebra, come si fa in tutte le antiche usanze di campagna. I prodotti della terra sono il patrimonio più grande, che ad ogni stagione ci fanno riunire attorno a tavolate imbandite per brindare e condividere.

Nelle domeniche di ottobre (4 – 11 – 18 – 25) S. Agata si trasforma per celebrare e valorizzare questo patrimonio del territorio. L’atmosfera suggestiva, le bancarelle allestite che diffondono profumi e offrono degustazioni delle migliori tipicità e sullo sfondo gli antichi monumenti del paese che nel corso dei secoli hanno visto questo rito ripetersi ogni volta con la stessa energia.

Vieni e Rimini e poi guarda verso le colline, è là che ti porteremo anche nei prossimi mesi autunnali, per farti scoprire i meravigliosi tesori del nostro entroterra. Scopri le nostre offerte dedicate!

Ti aspettiamo.